Da alcuni mesi, abbiamo iniziato il sostegno di un nuovo Progetto Umanitario

"Farma Sao Francisco" in località Jecua nella provincia di Manica in Mozambico.

Il progetto prevede la costruzione della Casa per i Frati Francescani, di una Parrocchia, di una Fattoria, una Scuola per i bambini dei villaggi limitrofi e una Piccola Clinica.

Lo scopo è di creare una cooperativa, fra la popolazione del luogo che possa autogestirsi e risolvere i tanti disagi nei quali vivono tanti bambini e le loro famiglie.

Il progetto sarà gestito e coordinato da Padre Alberto Jorge Bender (Padre Giorgio), missionario molto conosciuto nella Repubblica di San Marino, con il quale ia nostra associazione ha collaborato, sempre in Mozambico, con il sostegni di altri progetti, sempre ben gestiti dal nostro caro amico Padre Giorgio.

dI SEGUITO RIPORTO LA DESCRIZIONE DEL PROGETTO INVIATA DA PADRE GIORGIO (IN LINGUA ORIGINALE):

Progetto: “FARMA SAO FRANCISCO"

Giécua (Manica) – Mozambico

 

Introduzione storica:

Fu il 17 luglio 1898 che il primo gruppo di fratelli francescani della Provincia dei Martiri del Marocco, in Portogallo, arrivò nella città di Beira, nel Mozambico centrale. In questi 120 anni, molti araldi della pace e del bene, nelle più varie e difficili situazioni sociali e politiche, hanno promosso la buona e integrale formazione della persona umana in tutte le sue circostanze. Questa azione si diffuse in tutto il Mozambico centrale e meridionale, nei territori che oggi compongono le diocesi di Maputo, Xai Xai, Inhambane, Beira e Chimoio.

Nel 1968, la missione francescana divenne Custode e nel 1970 fu aperto il noviziato, il primo dell'Ordine nell'Africa subsahariana. E nel capitolo di Custodia del giugno 2005, tenutosi nel centro di Nazaré, Beira, la Custodia di Santa Clara de Ass è stata dichiarata "Autonoma". È un punto di arrivo al processo storico di crescita dell'Entità e riconoscimento di una maturità acquisita, ma è anche un punto di partenza di un nuovo tempo dell'Entità.

Dal 2005 al 2020, ci sono circa 20 anni in cui non ci sono visive dell'autonomia di finacieira, vivendo con intenzioni di misa e alcuni piccoli progetti secondo le capacità e la creatività dei fratelli. Riteniamo che sia giunto il momento di disporre di un progetto sostanziale di autonomia finanziaria, come indicato nel paragrafo seguente.

Stimolati dalla riflessione e dalla deliberazione del Capitolo Custodia 2017 in cui esprimiamo la nostra consapevolezza, come Entità, dell'urgente necessità di emergere dalla totale dipendenza economica e finanziaria e dalla ferma volontà di iniziare un percorso verso una sempre maggiore autonomia economica nella trasparenza. Lì diciamo: "Vogliamo sostenerci preferibilmente attraverso il nostro lavoro" (Capitolo 2017).

E incoraggiato dalla Lettera del Ministro Generale inviata al Consiglio di Custodia e a tutti i fratelli dopo il Capitolo della Custodia, che si riferisce al Progetto Economia e Autofinanziamento, che dice: "Ci vuole dunque, elaborare un progetto sull'economia conti sul conti sull'economia con nazionale confissio trovo condurlo, "Ci vuole dunque", "Ci vuole dunque, elaborare un progetto sull'economia conti che conti sull'economia conti sull'assistenza profissionali e competenti cheo condurlo a buon fine. Per questo la Curia generale, tramite il Segretariato per le Le evangelizzazione, ha l'intenzione di accompagnare il Entità che dico e partero per verso una più grande autonomia economica e un sempre più grande trasparenza" (Min. Geral, "Lettera dopo capitolo 2017" p.3.).

Alla luce di queste linee guida, il governo di Custodia ha dedicato l'Anno 2018 allo studio di questo tema e ha promosso iniziative per guidare i Fratelli ad approfondire e maturare la loro riflessione. La riflessione ha raggiunto il suo culmine nell'Assemblea di Custodia tenutasi dal 5 al 10 agosto 2018, con il tema "Alla ricerca di modi per un progetto di autofinanziamento in custodia".

 

Presentazione complessiva del progetto:

La Custodia di Santa Clara di Assis del Mozambico ha una terra di 200 ettari di terreno a Jécua, di cui 140 sono coltivabili, nel Distretto di Manica, provincia della Manica in Mozambico. Intende installare sul terreno un'unità di produzione agricola modello, una scuola professionale di riferimento a livello dell'Africa australe e una residenza per i frati. Questa unità, che noi chiamiamo "SAN FRANCISCO", servirà da punto di irradiazione per le comunità della regione.

L'unità agraria avrà un complotto per la produzione di liche (10 ettari), che sono già sollecitati, un complotto per la produzione di macademia (20 ettari), per la produzione commerciale e una porzione di produzione di altri alberi da frutto (20 ha) per la dimostrazione (tubi, pesche, tra gli altri). Avrà una porzione di produzione vegetale (5 ha) vari (cavolo, carota, cavolo tra gli altri) e una zona di produzione secca di 50 ettari per varie colture (mais, soia, tra gli altri).

Nella zona zootecnica sarà installato un maialino moderno con la capacità di 50 femmine, una voliera per i polli da carne con una capacità di 2.000 beccucci al mese, una voliera con una capacità di 5000 galline ovaiole e un'unità lattiero-casearia di 10 mucche in una superficie di 10 ettari. Saranno installate unità ausiliarie come tramogge, dighe, pozze d'acqua oltre ai magazzini.

La residenza dei frati e la scuola occuperanno una superficie di cinque ettari.

Risorse Umane

La direzione sarà fatta dal team di frati debitamente addestrati e qualificati per il progetto. Avrà i lavoratori che erano necessari per seguire le fasi del progetto.

Per l'Assistenza Tecnica, in particolare l'assistenza del Dr. Joo Luis Ferro (Ingegnere Agronomo, Dottor Vitenario e Dotorado in Estatitica), i tecnici agricoli saranno assunti sotto forma di avenca per l'assistenza del progetto.

Avremo anche futuri studenti della nostra Scuola Agricola Professionale e possibili volontari provenienti da vari luoghi dell'Ordine (frati e lego).

Aiuto di un fratello straniero: Per la realizzazione di questo progetto, la Custodia ha chiesto l'aiuto di un fratello argentino esperto in progetti agricoli, frate Jorge Alberto Bender, che ha già ricevuto il permesso dei suoi Superiori Provinciali ed è già al servizio della Custodia dal 18 janneiro 2020.

Preparazione tecnica del personale

C'era anche un urgente bisogno di identificare i fratelli che mostrano inclinazione, dedizione e passione per questo settore di attività e inviarli a centri specializzati per una solida formazione e formazione tecnico-professionale in agricoltura. Questi Fratelli sono già stati identificati e avrebbero dovuto essere inviati lo scorso anno 2018, ma a causa della mancanza di mezzi economici e finanziari, non potevano essere inviati. Non vediamo l'ora di cogliere le migliori opportunità.

Analisi di mercato

Per la commercializzazione dei prodotti che saranno generati presso The Integral Farm, stimiamo che non ci saranno grandi difficoltà, a causa del quartiere delle città di Manica, Chimoio, Beira e Tete e con la possibilità di esportare nel vicino paese dello zimbabwe. Va notato che con l'aumento della domanda di prodotti a livello regionale, il mercato può essere aperto a livello nazionale, a seconda della produzione.

Intendiamo offrire prodotti di qualità francescana, realizzati con tutte le cure necessarie e secondo le esigenze dei prodotti naturali. Vogliamo entrare nel mercato del Mozambico con un marchio francescano registrato.

I canali di distribuzione tradizionali per i beni di consumo sono:

Produttore —————————————————Consumatore;

Produttore——————Negoziante——————Consumatore;

Produttore——–Grossista——–Negoziante——–Consumatore.

                                                                                                           Analisi Progetto
             
PUNTI DI FORZA OPORTUNITÁ
Forte conhecimento na área de produção Domanda di produtti naturali
Disponibilitá di terreni agricoli e abbondaza di acqua per l´irrigazione Mercato favorevole
Tranferimento tecnologico Forza di lavoro giovani ideale per l´adestramento
Disponibilitá di percorsi di accesso per rimouvere i produtti Costi riditi con la tecnogogia
Esistenza del mercato interno ed esterno Posizione vicino a grandi centri
 
DEBOLEZZE MINACCE
Essere una nuova compagnia Comparsa di nuovi parassiti e malattie
Esistenza di persone che possono ostacolare Disastri naturali
Mancanza di tessuti perimetrali Concorrenza piú forte
 
Elenco di azioni da itraprendere a segunda delle situazioni identificate nell´analisi
Controllo sanitario e sorveglianza
Formazione dei lavotatori
Diga d´acqua per i periodi di siccitá

 

I. NELLA AREA DELL'AGRICULTURE

 

a. Posizione e descrizione dell'area

 

La custodia di Santa Clara de Assis del Mozambico ha una terra di 200 ettari, di cui 140 sono coltivabili, nel distretto di Manica, provincia di Manica, la cui capitale è Chimoio, Mozambico.

Il terreno, già delimitato e con titolo di proprietà (DUAT, Right to Use and Use of Land), si trova a Jécua, nel distretto di Manica, nella provincia di Manica, a circa 80 km da Chimoio e a cinque km dal confine di Machipanda che separa il Mozambico dallo zimbabwe (Carta 1). L'area è attraversata dalla National Road numero 6 (Corridoio di Beira) e da due fiumi, come illustrato nella Mappa 2. L'altitudine varia da 600 a circa 1.300 metri. I terreni sono ferralitici. La mappa 3 mostra l'attuale occupazione dell'area.

Trajectos_Jecua3.tif

 

 

b. Situazione e utilizzo del terreno

Al momento possiamo dire che la terra è sottoutilizzata. Per molto tempo non è stata in grado di realizzare l'immenso potenziale di questo immenso terreno. Il capitolo ha definito come la prima priorità di questo triennio per studiare le possibilità di potenziare questa terra come fonte di autofinanziamento della custodia. Nel dicembre 2017, un ingegnere agronomia è stato contattato per aiutarci a sviluppare un progetto fattibile per l'uso e l'uso di questa terra. Dallo studio condotto al suolo è risultato che la terra è buona per la produzione di cereali, alberi da frutto, ortaggi, allevamenti di bestiame e piccoli animali, ecc.

c. Priorità delle attività da svolgere

1. Risolvere il sistema di irrigazione del terreno (irrigazione). Trovare modi per portare l'acqua a terra, per non dipendere solo dalle piogge, sempre molto irregolare.

2. Portare l'energia elettrica (media e bassa tensione) a terra e montare il sistema solare per far funzionare la pompa con questa energia.

3. Distribuire razionalmente il terreno in base alle colture che devono essere applicate, a seconda della natura dei suoli.

Per rispondere alla prima priorità (irrigazione), è stato realizzato un progetto per aprire una pozza d'acqua sul campo, finanziato dalla Missionszentrale der Franziskaner (M.F). Questo è già stato effettuato con successo e hanno trovato acqua abbondante. Ma per coprire tutti i terreni saranno necessari altri tre fori così come il posizionamento di serbatoi elevati nella zona più alta del terreno.

Per rispondere alla seconda priorità (elettricità), è stato realizzato un progetto per il trasporto di corrente media e bassa tensione al suolo. Abbiamo parlato con il governo distrettuale per istituire un PT per la distribuzione dell'energia nei quartieri circostanti. E lo compreremmo da lì e trasportiamo la corrente di cui abbiamo bisogno. Questo ci libererebbe dalla difficoltà di dover acquistare un PT tutto nostro, che sarebbe molto costoso e, alla fine, sarebbe utilizzato per il pubblico. Il governo distrettuale ha già accettato di istituire il PT e sta facendo il suo u-do per farlo. Così, il denaro del Progetto Energetico ricevuto da M-F sarà utilizzato per l'acquisto di pannelli solari e altri elementi per far funzionare il sistema.

Per la terza priorità (distribuzione del terreno in base al tipo di colture che si intende applicare), è stato fatto il seguente regime:

LE ATTIVITÀ ATTUALMENTE IN CORSO SUL CAMPO

I. NELLA AREA AGRICOLA

1. LICHES: (10 ha) che sono già sollecitati e da produrre.

2. MACADEMIA (20 ha), per la produzione commerciale ancora da piantare.

3. ALTRI FRUIT TREES: (20 ha) per la produzione di altri alberi da frutto diversi (alberi di mango, alberi di pesca, alberi di avocado, tra gli altri).

4. PRODOTTO DI VERDURE (5 ha) di vari tipi di verdure (cavolo, carote, cavolo, lattuga, pomodoro e altri).

5. CEREALI (produzione di terreni secchi): (50 ha) per varie colture (mais, soia, fagioli, tra gli altri).

6. PIANTE MEDICINAL (1 ha): Produzione di piante medicinali con possibilità di ricerca e preparazione di saponi, oli e unguenti medicinali.

7. NATURE RESERVE (15 ha): per i piccoli animali che già esistono (conigli, gazzelle, tra gli altri). Servirà anche come campo di Ape.

II. NELLA AREA DEL BESTIAME

1. CATTLE (10 ha di pascolo): unità lattiero-casearia di 10 mucche.  8 mucche per la produzione e 2 tronchi.  Abbiamo già dieci teste a terra.

2. SWINE (maiali): un porcile moderno con capacità per 50 femmine.

3. AVES: una voliera per polli da carne con una capacità di 2.000 ugelli al mese, una voliera con una capacità di 5.000 galline ovaiole.

4. DUCK, GOOSE E PERS: 100 di ciascuno.

5. CUNINO: Costruzione di 50 conigli femmina.

6. QUADORNICES: Costruzione di quaglie: 500 unità per carne e uova.

7. FISH FARMING: Diga e tre vasche per la creazione di pesci telpia di buona qualità e altri.

8. AUXILIARY UNITI: come tramogge, dighe, serbatoi rialzati oltre ai magazzini.

9. AREA RESIDENTIALE (5 ettari Convento dei frati, Hermitage, laboratori, laboratorio e Scuola Agricola.

Animali

1. CATTLE: 10 teste, 8 mucche e 2 tori giovani.

2. SWINE: 22 maiali.

3. CAPRINOS: 12 capre.

4. Cafreais CHICKENS: 20 polli.

5. Bush CHICKENS: 2.

6. PERUS: 2.

Macchine che abbiamo a disposizione

1. Un TRACTOR: non abbastanza, ma si può iniziare.

2. ALFAIAS: Charrua di tre dischi, griglie di 24 corpi e un sacha charrua di 6 linee.

3. UN GRINDING

4. UNA PILADEIRA

5. AN INCUBATOR: con capacità di 500 uova

 

Strutture esistenti

 

1. Garage con capacità per due trattori

2. Una fresatura (8 x 5 metri).

3. Una villa per i lavoratori.

4. Un porcellino con 10 divisioni (per 30 maiali).

5. Una voliera provvisoria per 200 ugelli.

 

PASSAGGI E FINALIZZAZIONE DEL PROGETTO

STEP I – Anno 2020 (fevereio-dizbro). Il passaggio include:

1. Costruire una casa: La costruzione della casa per l'abitazione dei frati missionari responsabili del Progetto. Sentiamo l'urgente necessità di installare sul sito una fraternità di 3 fratelli che si prenderanno cura direttamente del Progetto, perché, come dice la saggezza popolare "L'occhio del proprietario è che ingrassa il bue". L'assenza dei fratelli francescani ha contribuito al popolo che li ha costantemente portati a pascolare il bestiame e le capre, nonché a portare i frutti degli alberi da frutto esistenti. Per questo lavoro abbiamo già il sostegno degli imprenditori argentini.

2. La recinzione del settore "Santa Clara", di 16 ettari, che sarà dedicata alla coltivazione di frutta e verdura, in modo che siano protetti da animali selvatici e altri animani. Questa recinzione perimetrale ci permetterà di iniziare con la produzione orticola e la piantumazione di magueiras e papaera.

3. Sistema idrico: Dal momento che l'area ha precipitazioni molto basse, la maggior parte dell'anno, e terreni sabbiosi è importante il sistema rego. Per questo primo passo, i sistemi da programmare sono tre:

– Irrigazione a gravità: dove l'acqua è guidata da scanalature (canali) aperte nel terreno. Questo tipo di irrigazione è vantaggioso perché è molto economico, tuttavia, è difficile a terra con un grande pendio o pendenza e può causare l'erosione del suolo. Il settore chiamato "Santa Clara" permette questo tipo di acqua.

– Innaffiamento goccia a goccia, in cui l'acqua cade per goccia intorno alla pianta, attraverso fori (gocciolamenti) dell'irrigatore che consente di risparmiare acqua.

Cospargere l'irrigazione: il miglior sistema per alcune colture come fagioli, cipolle, aglio e altri.

4. Acquisizione di strumenti e tecnicità del lavoro: va notato che la maggior parte degli agricoltori della regione svolge l'agricoltura di sussistenza.  Si sviluppa nel settore familiare, la sua produzione ha bassa qualità e quantità ed è destinata solo al consumo familiare. Si avvale di metodi di lavoro primari o precari, utilizza la forza manuale, utilizzando la zappa, non ha sistemi di irrigazione.

La nostra intenzione è quella di passare dall'agricoltura subserata all'agricoltura a reddito, con prodotti di alta qualità e quantità fino a raggiungere metodi di lavoro altamente moderni e meccanizzati.

FASE II – Anno 2021 (mesi janneiro-dizbro)

1. Zona di sigillazione SANT'ANTONIO: 2.200 metri barbed arrame: area dedicata al mais e alla soia per motivi animali.

2. Costruzione di sale di formazione e produzione: (17 x 10 metri) 2 sale da 6 x 4 mt; 2 sale da 5 x 4 e 1 di 4 x 5. Bagni. Per i seguenti scopi:

a. Lavorazione del latte e derivati: mento, yougurt, latte dolce.

b. Lavorazione di polli da carne: pali, fegati, ventrigli, cuori, zampe, conchiglie, ali, teste e pezzi.

c. Lavorazione della frutta: dolci e gelatine.

d. Elaborazione di suini:

e. Area di formazione: lezioni teoriche e pratiche.

3. Ammorbidire per vari prodotti (15 x 10 metri), tutti i piatti.

a. Razioni di vari animali

b. Vari prodotti agricoli

4. Costruzione di Pocilaga (1): capacità di 25 femmine ciascuna e 10 cellule di ingrasso. Misurare la cinquantina 50 x 10 metri: 2 x 2,5 metri: maternità e 5,5 x 5 metri: ingrasso.

5. Costruzione di una voliera: con una capacità di 1.000 polli da carne. Misure: 20 x 10 metri. 20 mangiatori e 20 grandi bevitori. 10 mangiatori e piccoli bevitori. Acquisizione di pulcini (50 metica x 1000). Alimentazione: A1: 20 sacchetti x 50 Kg. (2000 metica x sacchetto); A2: 40 sacchetti x 50 kg. (1900 x borsa).

6. Costruzione di una macchina di posa: con una capacità di 2500 poeidoras. Supporti: 20 x 10 metri. 40 grandi mangiatori e bevitori. Razione: 75 sacchetti A5 (1700 x borsa). 2500 poeidoras x 530 meticais (ciascuno).

7. Cunino: costruzione per 25 conigli femmina

8. Costruzione per l'allevamento di QUAILS: 250 unità per carne e uova.

9. Pateira: per 50 gambe e 10 anatre. 50 gambe femminili e 10 perus (ricondizionamento degli spazi già esistenti).

10. Costruzione dell'allevamento a padiglione di quaglie: 250 per carne e uova.

11. Produzione di mangimi per pollame:

12. Produzione di mangimi per suini:

13. Acquisto di 10 vacche da latte, 8 mucche per la produzione e 2 tronchi

14. Campo di 10 ettari di fieno per fare balle.

15. Acquisizione di un trattore: 120 HP

 

Fase III – 2022 (gennaio-luglio)

 

1. Costruzione di PIGSTY (1): capacità di 25 femmine ciascuna e 10 celle da stiro. Misurare la cinquantina 50 x 10 metri: 2 x 2,5 metri: maternità e 5,5 x 5 metri: ingrasso.

2. Costruzione di un POEDEIRA: con una capacità di 2500 poeidoras. Supporti: 40 x 25 metri. 40 grandi mangiatori e bevitori. Razione: 75 sacchetti A5 (1700 x borsa). 2500 poeidoras x 530 meticais (ciascuno). Per completare le previsioni del progetto globale.

3. Costruzione di un'industria avicola: con una capacità di 1.000 polli da carne. Misure: 15 x 25 metri. 20 mangiatori e 20 grandi bevitori. 10 mangiatori e piccoli bevitori. Chickquisition (50 metica x 1000). Cerra di legno 13 m3. Alimentazione: A1: 20 sacchetti x 50 Kg. (2000 metica x sacchetto); A2: 40 sacchetti x 50 kg. (1900 x borsa).

4. CUNINO: Costruzione per 25 femmine di coniglio

5. Piantare 10 ettari di AVOCADOS: completando l'area esistente e con la ristrutturazione di vecchi impianti.

6. Piantare 20 ettari di mais e soia.

7. Sigillazione del settore SCOTTO DUNS: per altri 2.000 metri di arrame spinato.

8. Sigillazione della Riserva Naturale S. BOAVENTURA: (vedi misure): per gazzelle, conigli, galhinas cespuglio e altri piccoli animali. E forse le capre possono viverci.

9. BEEKEEPING: installazione di 25 alveari nel settore della riserva naturale di San Boaventura.

10. PISICULTURA: Costruzione di tre serbatoi: per tilapias e altri

11. Zona pascolo: Ristoratore, Sala da ballo. Mercato dei nostri prodotti agricoli.

12. Macchina Backhoe con pala livellata

13. Macchina Thresper

14. Convento e spazio della spiritualità francescana.

 

AGR0 PECUÁRIA San Francisco – Jécua (Manica)
"São Francisco"
Jécua (Manica) – Moçambique

FASE I – Anno 2020 (febbraio-dicembre) FASE II – Anno 2021 (gennaio-dicembre) FASE III – Anno 2022 (gennaio-dicembre)
     
1. Costruzione della casa Santa Teresita (in azione) 1. Tessuto perimetrale del settore  SANT’ANTONIO 1. Construcão de segunda POCILGA 
2. Tessuto perimetrale del settore di Santa Chiara  2. Sala di FORMAZIONE  e dI PRODUZIONE 2. Construcão de POEDEIRA
3. Installazione di due perforazioni d´acqua  3. Magazzino per vari prodotti 3. Costruzione de secondo AVIARIO
4. Inpianto di irrigazione del settore di Santa Chiara  4. Costruzione di un PORCILE 4. Costruzione per 25 conigli madri (1) 
5. Acquisizione di strumenti di lavoro 5. Costruzione de AVIARIO (1) 5. Piantagione di 10 ettari di avocado 
6. Acquisizione di macchinari  6. Costruzione per galline ovaiole (1) 6. Piantagione di  20 ettares di mais e soia
7. Costruzione per galline ovaiole (1) 7. Costruzione per 25 conigli madri (1) 7. Tessuto perimetrale del settore DUNS SCOTTO
8. Costruzione di 4 serbatoi per la piscicoltura 8. Baldacchino di quaglie 8. Tessuto perimetrale da Riserva naturale S. BOAVENTURA
  9. Produzione di alimenti per animali  9. APICULTURA: instlazione di 25 arnie per il mel
  10. Produzioni di alimenti per suini 10. PISCICOLTURA: Costruzione de 4 novos seratorio 
  11. Acquisto di 10 vacche da latte 11. Area Ristorante e sala per feste 
  12. Piantagione di foraggi 12. Macchina di scavo e livellamento.
  13. Acquisto di un  de um trattore: 120 HP 13. Macchina para spennare i polli
    14. Convento e eremo francescani
    15. Costruzione de Scuola agricola
     
Finanziamento della FASE I FinaNZIAMENTO della FASE II  Finanziamento della FASE III
MZN    1,735,520.00.- MZN    13,773,255.00 MZN 5469145.29
USD     26,700.00.00.- USD         218,623.10  USD 86,811.83 
24.104,00 €  196,760.79 €  78.130,64 €
Total en MZN                                                                                                                                                                                                                                    20.980.142,84
Total en USD                                                                                                                                                                                                                                          328.517,23
Total en Euro 299.052,23 €